coin

Here comes Kurai

by Federico Fasce on 4 November 2008

Ecco, lo so che sono scomparso per un po’ di tempo. Uno dei motivi (non l’unico, in verità) era questo. Mi è stata affidata la traduzione di Here Comes Everybody, l’ultimo libro di Clay Shirky che uscirà per Codice Edizioni. E nel corso dell’ultimo mese ho dedicato gran parte della mia concentrazione e delle mie energie a chiudere il lavoro nel modo migliore possibile.

Ci tenevo a fare del mio meglio. Anche perché trovo sia un libro importante, soprattutto di questi tempi. Era la mia prima traduzione, spero sia uscito fuori un buon lavoro.

(Qui Vincenzo ha riassunto i temi principali del libro).

vincos November 4, 2008 at 11:58

Grande notizia e Complimenti !!!

Davide Tarasconi November 4, 2008 at 12:06

ehi, complimenti.
posso chiederti come hai avuto l’opportunità di poter fare la traduzione?

Ilaria November 4, 2008 at 12:50

Congrats! Non lo sapevo mica… libro interessante e ottimo editore. E, scommetto, ottima traduzione. Lo leggo di sicuro.

Dario Salvelli November 4, 2008 at 16:32

Uh..complimenti!

bernardo parrella November 4, 2008 at 17:18

bravo, ottimo! non mi tirero’ indietro da uno schietto giudizio sul testo italiano, visto che, ahem, ci ho fatto i capelli bianchi su queste traduzioni, ora tocca alle nuove leve! cmq il linguaggio di questo libro e’ ben piu’ discorsivo e (relativamente) semplice di altri…quanto ci hai messo? io prendo almeno tre mesi…esce per primavera?

Luca Conti November 4, 2008 at 19:29

Son proprio contento. Lo sto leggendo ora e mi piace assai :)

Complimenti

Federico Fasce November 4, 2008 at 19:46

Grazie a tutti. Bernardo, Ilaria, spero di essere stato all’altezza. Era la prima prova, è stata una bella esperienza. Poi mi direte :)
In effetti comunque il linguaggio del libro non mi ha dato particolari problemi, è piuttosto semplice.

trini November 5, 2008 at 10:23

belin ora pure il traduttore..
quando si dice talento multiforme..

p.s.: ho provato ad addarti su facebook ma non mi hai accettato!!

radiowaves November 5, 2008 at 14:55

Complimenti a prescindere, prima di leggere.

Roberto Chibbaro November 7, 2008 at 23:05

Lo stavo giusto leggendo in inglese…mi dicevo che meritava di essere tradotto :D

Matteo Brunati November 10, 2008 at 07:54

Grande Federico!!
Quel libro è una bomba, ha degli spunti interessanti ed è un piacere leggerlo…

complimenti .)

Codice Edizioni sta sfornando una serie di titoli mica male, pian piano ne sto prendendo sempre più eh eh.
Complimenti ancora…

Comments on this entry are closed.

Previous post:

Next post: